Welcome, visitor! Get a free report! or Login   |   giovedì 21 settembre 2017 | Chi Siamo | Contacts

carlo.spinelli

La vita bio di Carlo Spinelli alias Doctor Gourmeta ho trent’anni e ho una bambina (tutto il merito deve essere attribuito alla mia compagna; a me solo trenta gloriosi secondi nove mesi prima del parto), sono bilaureando (prima Lettere Moderne, e ora quasi Storia e Antropologia dell’Alimentazione), ho visto oggetti non identificabili nel cielo patagonico, sono stato in coma, odio il caffè e le carote bollite, ho rischiato di scappare con un bellissimo santone in India, ho mangiato la balena norvegese (un pezzo, non intera), ho vissuto due anni a Stoccolma, ho perso la verginità nell’anniversario della Presa della Bastiglia (metafora?), ho la gamba destra più corta di 2,5 cm, ho rischiato di perdermi ad Amsterdam sotto l’effetto dei funghi (non porcini), sono allergico alle betulle e all’assenzio, un mio amico, morendo, mi ha salvato la vita, ho scritto per Rolling Stone e Playboy, ho la “r” moscia, amo la carne cruda di alce, amo in egual misura la musica dub, gli gnocchi freschi, l’Inter, Italo Calvino e l’odore delle cantine umide, viaggio mangio e scrivo (in ordine sparso), ho assaggiato l’acidità delle formiche crude, ho un bassotto epilettico, non riesco a toccare il velluto, sono stato in cella in una nave nel Mar Baltico, ho fatto due volte l’esame di maturità, ho mangiato il cane a Cuba (sicuro al 90-95%). E credo che nel 2012 arriverà una navicella spaziale con Elvis, Jim Morrison e Jimi HEndrix a salvare l’umanità dal riscaldamento globale. Non sono religioso. Amen.

Le foto shock di Giovanni Bortolani



Musica consigliata per questo viaggio fotografico impressionante: Burial & Four Tet – Nova





Sta arrivando una selezione di foto shock di Giovanni Bortolani.





Tra i grandi fotografi italiani Giovanni Bortolani è allievo di Bruno Munari, ed è un importante commilitone stilistico e intellettuale nel mondo della pubblicità. Ora è artista della trasformazione immaginifica.





La sua potenza risiede nel ritoccare il corpo umano, deformandolo con innesti di parti animali. Le sue foto prendono spunto dalle schegge impazzite di Man Ray, sono applicazioni figurative...

Read More »

52 comments

La cucina creativa e vegetariana di August Lill



Musica consigliata per questo viaggio vegetariano: Thelonius Monk - Evidence





Il Postrivoro è un’officina potenziale di cucina elegantemente estrema per gastropellegrini in cerca di passioni nascoste, giovani, vergini e palesemente uniche (www.postrivoro.it).



Dietro a tutto ciò c’è una forte idea di base: è un evento saltuario e immaginario. A Londra questa filosofia culinaria si chiama The Loft Project (www.theloftproject.co.uk) e a Parigi Fulgurances (www.fulgurances.com). In Italia è un parto culturale del gruppo d’avanguardia eno-culinaria Raw Magna. E Doctor Gourmeta ne vuole approfittare, per assaggiare questo...

Read More »

53 comments

Doctor Gourmeta e la perversione di Davide Scabin



Musica consigliata per questo racconto perverso: LCD Soundsystem – Tribulations





Sono stato colpito dalla cucina creativa e perversa dello chef Davide Scabin e del suo bravissimo sous chef Giuseppe Rambaldi.





Immortalare la propria finta ingenuità in un castello. È quello che consiglio sempre alle piccole vergini che vengono a chiedermi un consiglio. Sì, perché Davide Scabin lavora nel ristorante gastronomico Combal.Zero a Rivoli (www.combal.org), all’interno del museo d’arte contemporanea, all’interno del Castello di Rivoli. Luogo misterioso, perfetto meandro gastro-artistico per sverginare le menti poco avvezze alla...

Read More »

63 comments

Marcello Trentini, lo chef mago dub ed epicureo



Musica consigliata per questo viaggio torinese: Dubblestandart feat. Lee "Scratch" Perry & David Lynch - Chrome Optimism Oxygene Dub Pt. 4





Doctor Gourmeta ha provato sulla propria pelle cosa intende lo chef Marcello Trentini quando parla di “bastone e carota”.

È vero, io odio le carote, ma non avrei mai immaginato che la carota facesse più male del bastone (o mestolo che fosse).





Marcello Trentini del Magorabin a Torino è un cuoco dub ed epicureo: è dub perché è rilassato, molleggiato sugli allori culinari e con...

Read More »

1 comment

Sergio Coimbra e le foto cibo dei grandi chef



Musica consigliata per questo racconto di still life fotografia: Câmbio Negro - Esse é meu pais





A me piacciono le foto belle. A me piacciono le foto di cibo. A me piacciono le foto di cibo belle. Sotto le note funky brasiliane dei Câmbio Negro, ho conosciuto Sergio Coimbra e il suo gastronomico still life, fotografia eccelsa e mistica, dai colori avventurosi e set che hanno storie da raccontare (www.studiosc.com.br).





Tra i fotografi famosi del mondo, Sergio Coimbra ha sangue brazileiro anche quando scatta le foto.



Read More »

46 comments

Il Brodo Oro di Massimiliano Alajmo





Musica consigliata per questo viaggio sinestetico nel "brodo oro": Prince Fatty - Milk And Honey In My Dub





Doctor Gourmeta  con la faccia mascherata di cioccolato artigianale di Massimiliano Alajmo de Le Calandre a Rubano (PD).



La prima domanda è: ma perché in faccia e non nello stomaco?



Seconda domanda: cosa è successo veramente?





Massimiliano Alajmo è cuoco, pittore, editore, fotografo, scrittore, sceneggiatore, viaggiatore, imprenditore e infallibile canzonatore. La sua ironia fagocita gioco, cucina e arte con un aplomb disarmante e concettualmente affascinante. È di sicuro...

Read More »

57 comments

Un felice e gastronomico oroscopo di Rob Brezsny



Musica consigliata per questo oroscopo di Rob Brezny: Federico Aubele – Su Melodia





Non credo negli oroscopi. Credo nella fortuna di trovare il piombino nella selvaggina che sto mangiando, garanzia di qualità venatoria. Non credo nei vaticini da giornale, improvvisati da neo-Nostradamus in giacca e cravatta, ma ammiro l’oroscopo di Rob Brezny.





Perché è divertente e ben si amalgama all’atmosfera ironica e seria, battagliera e pacifista della rivista Internazionale (www.internazionale.it).





Rob Brezsny ha predetto il mio 2012, io che di vergini me...

Read More »

63 comments

Il quinto quarto nella cucina marocchina

Musica consigliata per questo racconto: Mulatu Astatke & The Heliocentrics - Masengo (Inspiration Information Vol. 3)





Viaggiare per il mondo musulmano ha sempre un fascino selvaggio, suggestivo, davvero penetrante. La cucina marocchina è sorprendente, perché gli abitanti del Marocco sono a loro volta curiosi e desiderosi di sperimentare e indagare nel mondo dei sapori.



Le interiora del manzo, il “quinto quarto” della cucina marocchina, è un’esperienza che consiglio a tutti, nella versione grigliata.





Molte persone, in modo forse un...

Read More »

58 comments

Doctor Gourmeta, Claudio Sadler e Tano Simonato

Musica consigliata per questo viaggio tra grandi chef italiani: Fern Kinney - Baby Let Me Kiss You





Serata a quattro mani a Milano? Non ci sono problemi, mi presento con due stomaci. Chiamo la bella e dolce Manuela Viel, in arte culinaria FiordiVanilla, e ci presentiamo con due facce affamate davvero commoventi. Tano Simonato ci accoglie benevolo, Claudio Sadler ha inizialmente lo sguardo titubante ma poi ci accoglie pure lui…





Avete mai provato a scrivere il nome di Tano Simonato in un file word? Ebbene, il...

Read More »

54 comments

Antica Fratta Franciacorta, vino glam o gioiello artistico?

Musica consigliata per questo viaggio in cantina: Combustible Edison – Spy vs. Spy





La Franciacorta riserva sempre delle belle sorprese. È una zona che alterna fabbriche e autostrade di nuova generazione a vigneti quasi immacolati, con una nonchalance stupefacente. Bellissimi coltivazioni d’uva infatti giocano geograficamente a poker di fronte ad allucinanti ecomostri che producono smog, aliti forti e polveri talmente sottili da far eccitare la sola Kate Moss.



Ma è il mistero dell’arte orafa ad avermi affascinato questo volta…



In questo frizzante e paradossale contesto, lungo il confine settentrionale della...

Read More »

67 comments